Attività di Laboratorio e Tesi di Ricerca

Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche è incentrato sulle attività sperimentali sia degli insegnamenti istituzionali, ciascuno dei quali prevede come rilevato nel manifesto degli studi un’attività laboratoriale, sia con un insegnamento aggiuntivo denominato “Laboratorio Biogemcampus” che si sviluppa lungo i primi tre semestri. Questa modalità didattica ha la finalità di fornire allo studente gli strumenti, non solo teorici, per attendere alla preparazione della tesi di laurea con una sicura autonomia sperimentale e, quindi, affrontare e svolgere, in un continuo di esperienze di ricerca che copre l’intero corso di laurea, una tesi che si configuri come tesi di ricerca (research thesis).

Le attività dei primi due semestri del “Laboratorio Biogemcampus” si svolgeranno su un percorso che affianca gli insegnamenti istituzionali e si svilupperanno sulla base di un progetto integrato di tecnologie bio-molecolari e di bioinformatica che ha come finalità lo studio strutturale e funzionale di una proteina implicata nella trasformazione neoplastica e/o nel mantenimento del fenotipo tumorale. L’insieme di queste attività sarà illustrato nell’ambito di un breve corso vocazionale inteso come tirocinio di orientamento alle Scienze e Tecnologie Genetiche all'inizio del primo semestre.

Nel primo semestre, dopo un periodo di apprendimento delle metodologie di base che vengono utilizzate in un laboratorio di biologia molecolare (sicurezza in laboratorio, tenuta del quaderno di laboratorio, pesata, uso della vetreria, preparazione di soluzioni tampone, uso dei micropipettatori, del pH-metro, dello spettrofotometro, dell’autoclave, etc.), lo studente imparerà a costruire, modificare e utilizzare un vettore di espressione in procarioti od eucarioti acquisendo le seguenti competenze:

  • Estrazione di acidi nucleici e proteine
  • Enzimologia del DNA
  • Isolamento e clonaggio di frammenti di DNA
  • Sequenziamento del DNA
  • Preparazione di cDNA
  • Analisi di espressione genica in cellule eucariotiche.

Nel secondo semestre, dopo un periodo di apprendimento delle metodologie di base che vengono utilizzate in un laboratorio di biologia cellulare (sicurezza in laboratorio, mantenimento della sterilità, area di lavoro, mantenimento delle cappe a flusso laminare, incubatori a CO2, impiego del microscopio a contrasto di fase, etc., lo studente affronterà l’analisi funzionale della proteina di interesse in sistemi cellulari acquisendo le seguenti competenze:

  • Attività di mantenimento e propagazione di diverse linee cellulari
  • Trasfezione di DNA in cellule eucariotiche.
  • Valutazione e validazione dell’espressione genica globale linee cellulari e tessuti
  • Western blot dei prodotti di espressione
  • Analisi dell’espressione genica in tessuti (istochimica e ibridazione in situ)

I dati sperimentali ottenuti nelle sperimentazioni sopra descritte e in quelle relative ai corsi di laboratorio sperimentali saranno valutati ed analizzati con metodiche bio-informatiche e statistiche.

Il terzo semestre prevede l’inizio della frequenza dello studente in un laboratorio sperimentale avanzato dove intende svolgere la tesi di ricerca in Scienze e Tecnologie Genetiche.

Il quarto semestre prevede la frequenza a tempo pieno del laboratorio dove lo studente svolge la tesi di ricerca in Scienze e Tecnologie Genetiche, nonché la redazione della tesi stessa e la conclusione del percorso di studi magistrali.

 


I contribuenti possono destinare una quota pari al 5 per mille dell'IRPEF a Biogem s.c.ar.l. indicando il codice fiscale 02071230649 ed apponendo la firma nell'apposito riquadro che figura sui modelli di dichiarazione.